Salute

Progetto “Mettiamoci il cuore”

Progetto “Mettiamoci il cuore”

Il progetto “Mettiamoci il CUORE” è un’iniziativa della Fondazione “Banca Popolare Pugliese – Giorgio Primiceri” – onlus volta alla dotazione di 40 defibrillatori agli Istituti scolastici della provincia di Lecce, Brindisi e Taranto e alla successiva raccolta fondi per la dotazione di altri istituti dei territori in cui opera la Banca, che ne fossero sprovvisti.

Il Pronto Intervento, nelle comunità, nelle aziende e nei luoghi in cui maggiore è la presenza di persone, rappresenta uno dei servizi più importanti per la salvaguardia della vita; la scuola è uno di questi luoghi, per la presenza di una moltitudine di giovani e di docenti.

La congestione delle città moderne e le distanze dai presidi ospedalieri non sempre garantiscono tempestività ad emergenze di carattere cardiaco.

La Fondazione “Banca Popolare Pugliese – Giorgio Primiceri” – onlus, sensibile al tema della prevenzione e della diffusione della cultura di gestione dell’emergenza, nell’esaminare gli interventi in favore delle comunità che fanno parte delle sue finalità, ha ritenuto necessario dotare di defibrillatori gli istituti scolastici che ne fossero sprovvisti.

Da qui, la decisione di affrontare una campagna per dotare di defibrillatori gli istituti scolastici a maggiore numero di studenti. Il defibrillatore, infatti, è stato indicato, dalle più recenti ricerche, come l’unico strumento veramente efficace per intervenire con rapidità su una persona colpita da arresto cardiaco improvviso, causa del 10% dei decessi che si verificano ogni anno in Italia e del 50% di tutti i decessi dovuti a patologie cardiache.

La presenza di strumenti di defibrillazione è, infatti, fondamentale nelle scuole in quanto il 7% delle persone colpite da arresto cardiaco ha meno di 30 anni e la prontezza di un intervento può salvare la vita agli studenti, ma anche agli insegnanti ed al personale scolastico, se si pensa che molto spesso gli istituti hanno più di 500 alunni.

Alla luce di queste considerazioni e dell’importanza sociale di una dotazione del genere, la Fondazione”Banca Popolare Pugliese – Giorgio Primiceri” – onlus ha investito del problema le scuole delle tre province della Puglia meridionale, coinvolgendo i Dirigenti e i Consigli di Istituto.

La campagna è stata portata avanti con la partecipazione degli Uffici scolastici provinciali e l’ausilio della Croce Rossa – Comitato di Casarano (LE).

I Dirigenti scolastici degli istituti dotati del dispositivo dovranno individuare al loro interno alcune figure nei confronti delle quali la Croce Rossa effettuerà apposita formazione, al fine di rendere operativi i defibrillatori. Il corretto utilizzo delle apparecchiature e la tempestività sono fondamentali, è dimostrato che il 70% delle persone colpite da arresto cardiaco, se non si interviene immediatamente, perdono la vita prima di raggiungere l’ospedale.

Anche i corsi di formazione, come l’acquisto dei defibrillatori, saranno a carico della Fondazione “Banca Popolare Pugliese – Giorgio Primiceri” – onlus che è promotrice di una campagna di raccolta fondi al fine di dotare di defibrillatori tutti gli istituti scolastici, che ne siano sprovvisti, dei territori in cui la Banca Popolare Pugliese è presente.

La Banca ha messo a disposizione un conto corrente, le cui coordinate IBAN sono state comunicate in sede di presentazione dell’iniziativa.

I defibrillatori acquistati dalla Fondazione “Banca Popolare Pugliese – Giorgio Primiceri” – onlus sono stati simbolicamente consegnati nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Brindisi, presso la sala dell’Autorità portuale, alla presenza dei Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali di Lecce, Brindisi e Taranto e dei Dirigenti degli istituti scolastici che accoglieranno i defibrillatori e dei rappresentati della Croce Rossa Italiana.

La Fondazione “Banca Popolare Pugliese – Giorgio Primiceri” – onlus donerà ulteriori 42 defibrillatori agli istituti di istruzione secondaria superiore delle province di Bari e Foggia.